Il lancio "des Cidules"

Il lancio delle rotelle di faggio infuocate è sicuramente il rito più diffuso, proposto in varie località. Si tratta di un rito di origine molto antica, dedicato al dio celtico Beleno (dio della luce) e viene ripetuto sul nostro altipiano in date obbligate.

A Trava nel mese di marzo “les cidules” salutano la luce che arriva con la primavera; la prima “cidula” è dedicate a San Giuseppe e alla Madonna, l'ente organizzatore è il "Comitato Festeggiamenti Trava".

A Buttea e nelle località di Vas, Uerpa e Pesmolet, rispettivamente il 30 ed il 31 ottobre, le rotelle infuocate salutano la luce che se ne va e la bella stagione che finisce. A conclusione della serata: musica e bicchierata offerta dai coscritti.

L'ultima occasione nell'anno per assistere a questo antico rito è la vigilia di Natale ad Avaglio. Animatore della festa è il “cidulâr” (l’addetto alle rotelle), che con voce squillante annuncia ogni lancio propiziatorio, dedicato alle giovani da maritare del posto: “Du la vadie chiste biele ciduline a distanze?”. 

Giovedì, 02 Febbraio 2017 - Ultima modifica: Lunedì, 13 Febbraio 2017